Allenare gli addominali, consigli pratici.

#bodylikeprince – Il nostro blog sul fitness

IN QUESTO ARTICOLO VEDREMO QUALI SONO I CONSIGLI PRINCIPALI PER OTTENERE UN FISICO ASCIUTTO, TONICO, DEFINITO E CON ADDOMINALI SCOLPITI.

L’addome è spesso sede di accumulo preferenziale di adipe e spesso ciò può provocare problemi di salute oltre che un aspetto antiestetico. Tale eccesso si concentra anche nei fianchi con le cosiddette “maniglie dell’amore” non facile da mandar via. Vediamo alcuni consigli sugli esercizi per gli addominali, tenendo però sempre in considerazione che per ottenere dei risultati concreti è sempre bene concentrarsi su un allenamento armonico e completo in ogni parte del corpo.

Gli addominali sono fondamentali per il benessere del corpo.

Insieme ai muscoli della regione lombare, i muscoli dell’addome proteggono e fanno da scudo alla parte centrale del nostro corpo, inoltre aiutano alla stabilità della colonna vertebrale

Quando sono contratti, questi muscoli aumentano la pressione interna all’addome, incrementando notevolmente la stabilità della colonna vertebrale favorendo una postura corretta.

Aerobica e allenamento cardiovascolare

Per definire gli addominali è ovviamente bene non trascurare l’esercizio cardiovascolare e aerobico in modo da “bruciare” il grasso intorno al muscolo. E’ ovviamente un falso mito quello di eliminare il grasso solo in una parte del corpo se non c’è un dimagrimento generale, dovuto appunto al potenziamento cardiovascolare con un esercizio di tipo aerobico.

Fare attenzione alla respirazione.

Quando si effettuano esercizi per gli addominali è bene inspirare con il naso in fase di rilassamento e enspirare con la bocca in fase di contrazione.

Non focalizzarsi solo su un esercizio.

Così come per tutti gli altri gruppi muscolari, anche per gli addominali è necessario variare gli esercizi. Ogni esercizio, ogni movimento è utile ma per evitare che il muscolo si abitui  è necessario variare per “stressare” e sorprendere il muscolo stesso

Fare attenzione con schiena e collo.

Per allenare gli addominali è quasi sempre necessario  piegare la colonna vertebrale. Bisogna fare attenzione a mantenere la colonna cervicale, la testa e le spalle sempre allineate allineate per evitare infortuni facendo ben attenzione, inoltre, a sorreggere il collo, da dietro, con entrambe le mani.

Il movimento e la contrazione

Gli esercizi per gli addominali vanno eseguiti con lentezza, correttamente affinchè non si stressi la zona lombare.

Per una buona riuscita dell’esercizio è indispensabile, inoltre, concentrarsi affinchè si senta la contrazione del muscolo. Gli esercizi per gli addominali non sono un movimento meccanico e richiedono uno sforzo di concentrazione tale da ascoltare il muscolo che “brucia.”

Non trascurare i Muscoli antagonisti

I muscoli antagonisti degli addominali sono quelli della regione lombare. Per una crescita armoniosa dei muscoli bisogna pensare anche a loro.

Addominali, parte alta, parte bassa e obliqui.

E’ possibile sollecitare  la parte bassa dell’addome tenendo ferma la parte superiore del corpo e ruotando il bacino verso la gabbia toracica.

Per la parte alta è sufficiente tenere ferma la parte bassa dell’addome e piegare la parte alta del tronco verso il bacino.

Gli obliqui possono essere sollecitati con  movimenti di rotazione e torsione del punto vita.

Tale torsione consiste nell’avvicinare una spalla verso il ginocchio opposto o piegare il ginocchio verso la spalla opposta.

Non ci conosci ancora? Passa a visitare il nostro centro e prenota una giornata per  conoscere il nostro team e verificare il tuo stato di forma. Prenota gratis.

Condividi questo articolo sui social!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi